Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Pogba-Juventus: c'è l'appuntamento

Vai alla versione integrale
© AFPS
Raiola e Marotta si incontrano per Kean, si parlerà anche di Paul

TORINO - Appuntamento per Pogba. O, meglio, l’appuntamento è stato originariamente fissato per parlare di Moise Byote Kean, ma l’agente Mino Raiola e l’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, difficilmente riusciranno a evitare l’argomento Paul Pogba. Anche perché l’incontro avverrà certamente prima del mercato di gennaio, secondo quanto stabilito dai due alla fine della sessione estiva della campagna acquisti. §
All’epoca, Marotta e Raiola avevano convenuto che non ci fossero offerte sufficientemente interessanti per cedere Kean in prestito o a titolo definitivo con clausola di riacquisto. Il giovane e talentuoso attaccante (giovedì doppietta alla Polonia con la nazionale Under 20) è un pupillo di Raiola e la Juventus crede molto nel suo talento, gestito sempre con molta prudenza per non bruciare il ragazzo che sta comunque confermando quanto di buono mostrato negli ultimi due anni.
In questi mesi si allenerà con la Juventus di Allegri, andando anche in panchina e conoscendo la stima che il tecnico ha per lui, non è detto che non riesca a rimediare qualche presenza. Anche se per la Juventus e il suo agente è importante che Kean si alleni con i campioni della prima squadra, da Cristiano Ronaldo in giù, per ispirarsi a loro e abituarsi alla vita e al lavoro in una squadra di alto livello.
A gennaio, tuttavia, è molto probabile che per Kean verrà trovata una sistemazione, in Serie A oppure in qualche club europeo che dimostrasse interesse e gli garantisse di poter giocare almeno un po’. Ecco perché Marotta e Raiola si dovranno vedere per discutere delle varie possibilità, molto probabilmente nel mese di dicembre o ai primi di dicembre, in tempo cioè per organizzare la trattativa o le trattative senza avere nessuna fretta. E in quello stesso appuntamento, l’ad juventino e l’agente non potranno non parlare di Pogba e della sua spinosa situazione al Manchester United. Dopo le ultime dichiarazioni, infatti, è difficile pensare che Pogba resti nei Red Devils a lungo. «Oggi sono dello United, fra qualche mese chissà», ha detto l’ex centrocampista bianconero, dopo una serie di altre parole aguzze sulla sua infelice condizione a Manchester, soprattutto dovuta alla presenza di José Mourinho sulla panchina. Si è, insomma, abbassata la quota per chi vuole scommettere su un Pogba via a gennaio. E Raiola, certamente regista delle uscite di Pogba, sta lavorando per cercare una sistemazione di prestigio per il venticinquenne campione del mondo.

Il tuo browser non supporta questo video

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport