Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Calciomercato Udinese, Teodorczyk: «Fatto un salto in avanti con questo club»

Vai alla versione integrale
© Getty Images
Opoku: «Mi mandano Gargo e Asamoah Gyan». D'Alessandro: «Sto bene, pronto a dare il massimo»

UDINE - L'Udinese presenta ufficialmente alla stampa tre dei suoi nuovi rinforzi: Lukasz Teodorczyk, Nicholas Opoku e Marco D'Alessandro, con Daniele Pradè a fare da padrone di casa.

TEODORCZYK - "Sono arrivato da pochi giorni, devo ancora ambientarmi al 100%. Mi sto integrando negli schemi della squadra, sto lavorando bene sia con il mister che con i miei compagni. Non ho parlato individualmente con Velazquez ma sono qui per fare più gol possibili". Sulla sua esultanza: "A ogni gol mimo la "T" del mio cognome". Sull'Anderlecht, sua ex squadra: "Lì mi sono trovato benissimo, ho imparato molto. Ho scelto l'Udinese perché è un club in cui posso migliorare, un salto in avanti rispetto al passato" afferma il centravanti polacco. 

D'ALESSANDRO - "L'Udinese è un'eccellenza, sono molto motivato a far bene e a dare il massimo. Spero sia una grande stagione sia per me che per la squadra" annuncia l'ex Roma e Benevento. Sul suo trasferimento: "Ho vissuto in maniera molto tranquilla e serena il calciomercato. Quando il mio agente mi ha comunicato che c'era la possibilità di venire a Udine ne sono stato entusiasta". Sulla condizione atletica: "Fisicamente sto bene, ho saltato un paio di allenamenti per evitare rischi". D'Alessandro continua: "Spero di essere un punto di riferimento nello spogliatoio. È vero che ci sono molti ragazzi stranieri ma si sta creando un bel gruppo: sono tutti ragazzi disponibili che remano dalla stessa parte". Sul suo ruolo: "Il modulo tattico di mister Velazquez sicuramente mi ha incuriosito, penso di potermi inserire bene grazie alle mie caratteristiche. Nella mia carriera ho giocato sia a destra che a sinistra".

OPOKU - Prende la parola il difensore ghanese: "Per diventare un leader difensivo ci vuole tempo e soprattutto lavoro. Qui ci sono tanti difensori di livello da cui posso solo che imparare". Venire a Udine gli è stato consigliato: "Ho parlato sia con Mohammed Gargo e Asamoah Gyan. Mi hanno entrambi parlato bene dell'Udinese, è un ottimo trampolino di lancio per il calcio europeo". Sul massimo campionato italiano: "Giocare in Serie A è un sogno che si realizza e sono felice di misurarmi con attaccanti del calibro di Cristiano Ronaldo. Posso imparare tanto".

LE PAROLE DI PRADE' - "Abbiamo fatto un grandissimo cambiamento quest'anno, la proprietà ha investito molto per ricreare qualcosa di importante. Siamo riusciti ad avere dei giocatori che avevano richieste da squadre di assoluto valore e siamo felici che abbiano scelto il progetto Udinese" afferma il responsabile dell'area tecnica friulana. "I cambiamenti possono portare benefici ma anche dei problemi. Chiediamo serenità e pazienza perché per completare un lavoro ci vuole tempo. Un cambiamento è fisiologico, come c'è stato da noi c'è stato anche in altre squadre" continua Pradè, che aggiunge: "Questo è un gruppo che va sostenuto, si respira aria nuova e il pubblico friulano l'ha percepito e ci sta aiutando". Sull'età media molto verde: "E' un'arma a doppio taglio: ti porta entusiasmo, voglia, agonismo, forza fisica ma inevitabilmente il ragazzo pecca di inesperienza. Ci aspettiamo molto da Behrami, come punto di riferimento sia dentro che fuori dal campo".

TUTTO SUL CALCIOMERCATO