Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Per Milinkovic solo soldi: arriva il Milan, ma la Juve resta in agguato

Vai alla versione integrale
© Marco Canoniero
A Lotito può andar bene la formula del prestito più riscatto, dai rossoneri vuole 40 milioni senza controparte

TORINO - Il Milan il suo passo l’ha fatto. Se la Juventus lavora da mesi su Sergej Milinkovic-Savic, i rossoneri sono entrati a gamba tesa sul centrocampista serbo da quando Elliott ha capito che avrebbe preso in mano la gestione del club. Il neo direttore tecnico Leonardo sta tessendo la tela da settimane, cercando con alcune cessioni gli incastri giusti a livello economico per non indispettire una Uefa che si aspetta dal Milan il rispetto di determinati parametri. Ma al tempo stesso proprio alcuni manager del fondo Elliott si sono mossi in prima persona, fra Roma e Cortina, per convincere il presidente Claudio Lotito ad accettare la propria offerta. La proposta del Milan è chiara e rispecchia la valutazione data dalla Lazio al proprio gioiello, ovvero 120 milioni: i rossoneri hanno messo sul piatto circa 40 milioni per il prestito oneroso comprensivo di un paio di  contropartite tecniche (Bonaventura, Borini o Montolivo) e il restante fra dodici mesi come diritto di riscatto. Lotito al momento non ci sente. Se la proposta prestito più diritto può andargli bene, pare certo che il numero uno biancoceleste voglia però soltanto denaro.

Il tuo browser non supporta questo video

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport