Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Pogba-Mourinho, altro strappo. E la Juventus resta in agguato

Vai alla versione integrale
© Getty Images
Il manager del Manchester United chiede un rientro anticipato dalle ferie, il francese risponde con un maxi party e video dall’atollo Maururu Bora

TORINO - Pogba e Mourinho sono sempre più lontani. In tutti i sensi, perché l’ultimo strappo si è consumato dopo che all’invito-richiesta del tecnico di tornare un po’ prima dalle ferie post Mondiale il venticinquenne francese ha risposto con una grande festa a Los Angeles con amici e parenti, per poi trasferirsi nella Polinesia francese e da lì postare video e fotografie estremamente vacanziere. E non sono solo le migliaia di chilometri a dividere l’alleatore e il suo centrocampista, perché nei corridoi del mercato si mormora da tempo che l’attrito fra i due è vicino ai livelli di guardia. Così, dopo l’ennesimo strappo di un’estate in cui Pogba ha apertamente ammesso che giocherebbe volentieri altrove e ha messaggiato i suoi ex compagni juventini auspicando un suo ritorno, i dirigenti bianconeri continuano a stare in agguato.

Il tuo browser non supporta questo video

Al ritorno di Pogba ci hanno lavorato anche prima dell’operazione Cristiano Ronaldo, perché Massimiliano Allegri aveva esplicitamente chiesto un centrocampista con le sue caratteristiche o con quelle di Milinkovic Savic. Mino Raiola ha tessuto silenziosamente la sua tela, ma in questo momento manca la condizione necessaria per l’assalto bianconero: la cessione di Miralem Pjanic, indispensabile per finanziare l’operazione Pogba e per fare spazio al francese nell’affollato centrocampo di Allegri. Pjanic, da parte sua, ha cambiato procuratore, scegliendo Fali Ramadani che da tre settimane lavora per lui, parlando con i principali club europei con il silenzioso assenso di Marotta che, tuttavia, ha posto un paletto invalicabile: 100 milioni di offerta per prendere in considerazione l’affare. Una cifra che nessuno dei club interessati a Pjanic ha offerto finora. Tant’è che il destino del centrocampista bosniaco pare la conferma nella Juventus e la firma di un rinnovo di contratto a 7 milioni

Leggi l'articolo completo sull’edizione digitale