Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Calciomercato Inter, per il bilancio sacrificio Perisic

Vai alla versione integrale
© Marco Canoniero
La cessione del croato sembra indispensabile per far quadrare i conti

MILANO - Le idee dell'Inter per rinforzare la squadra che disputerà la Champions sono tante, ma la campagna acquisti - già iniziata pesantemente con gli ingaggi di De Vrij, Asamoah e Lautaro Martinez - dovrà per forza di cose passare dalla tagliola delle cessioni da qui al 30 giugno. L’Inter, come ripetiamo da tempo, dovrà incassare circa 40 milioni di plusvalenze entro la fine del mese per chiudere in parità il bilancio ’17-18. Sono quattro i giocatori da super plusvalenza che sistemerebbero i conti: Skriniar, Brozovic, Perisic e Icardi. Skriniar non vuole muoversi e l’Inter non ascolterà offerte che non arrivino intorno ai 75-80 milioni, mentre per Icardi vale la clausola da 110 milioni fino al 15 luglio. Rimangono Brozovic e Perisic, gli unici due, fra i “fab-four”, che godranno della vetrina del Mondiale. L’indiziato principale è proprio l’attaccante croato. Pesa a bilancio circa 8 milioni e con un’offerta da 40 milioni - l’Inter lo valuta anche di più, ma... -, la questione plusvalenza sarebbe risolta, contando che comunque altri giocatori verranno ceduti nelle prossime settimane (Nagatomo, Eder e Pinamonti quasi sicuramente).

TUTTO SUL CALCIOMERCATO