Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

A1 femminile, Cecilia Zandalasini saluta la Famila Schio

Vai alla versione integrale
L'azzurra saluta dopo quattro stagioni e la conquista del suo terzo scudetto

ROMA - All'indomani della conquista del suo terzo scudetto con la casacca della Famila Schio - che ha sconfitto a gara 5 la Passalacqua Ragusa 62-54 - Cecilia Zandalasini saluta il club veneto a cui era aprodata quattro stagioni fa. La giocatrice azzurra, con Schio, oltre ai tre scudetti, ha però conquistato anche quattro edizioni della Coppa Italia e cinque Supercoppa Italiana. Ora, nel suo immediato futuro, ci sono le Minnesota Lynx con cui la scorsa estate ha vinto il suo primo titolo WNBA e con cui giocherà anche in questa stagione assieme ad Endy Miyem, sua compagnia di squadra anche alla Famila. Poi, una volta fatto ritorno in Europa, per lei si spalancheranno le porte di una nuova esperienza. 

LA LETTERA - Ad annunciare l'addio a Schio è stata la stessa Zandalasini con una lunga e toccante lettera in cui ha ripercorso le tappe più significative della sua eserienza in terra veneta: «Cara Schio, sono passati 4 anni. Non avevo mai pensato che “casa” potesse essere lontano dalla famiglia e dagli amici, ma tu mi hai fatto ricredere. Sei stata casa mia per 4 anni, mi hai preso con te che ero solo una ragazzina, mi hai dato fiducia anche quando dicevano che era troppo presto, che non ero pronta. Hai creduto in me ogni giorno, mi hai tenuto la mano nei momenti difficili e siamo caduti e ci siamo rialzati e ci siamo amati e ci siamo odiati. Mi hai fatto crescere, mi hai fatto capire, mi hai fatto piangere, ma mi hai fatto anche gioire. E' difficile lasciarti, non ti mentirò. In te ho trovato senso; senso per tutto quello che faccio, per la vita che vivo, per tutti i sacrifici che ho fatto e che continuo a fare. Ora peró siamo arrivati. Le nostre strade si dividono. Lo sai che devo andare, lo sai che ho ancora troppi sogni da rincorrere. Io so che tu capirai. Mi capirai, come mi hai sempre capita. Grazie dal profondo del cuore per tutto quello che hai fatto per me. Ciao Schio».