Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Nuoto, Butini: «L'Italia sarà protagonista agli Europei»

Vai alla versione integrale
© LAPRESSE
Il direttore tecnico azzurro si è detto fiducioso in vista delle gare in programma a Glasgow

TORINO - Dal venerdi' il Tollcross International Swimming Centre di Glasgow sara' il palcoscenico dei 34esimi campionati europei di nuoto. La Nazionale azzurra sara' al via con quarantacinque atleti. L'Italnuoto in tutto ha conquistato 190 medaglie europee (53 ori, 64 argenti e 73 bronzi), diciassette (5 ori, 7 argenti e 5 bronzi) delle quali a Londra 2016, ultima edizione della rassegna continentale."I Campionati Europei di Glasgow si collocano a meta' del quadriennio olimpico e rappresentano, con le dovute cautele, una verifica importante del percorso verso i Giochi di Tokyo 2020.Ritengo che le parole chiave che li rendono importanti per la squadra italiana, che si presenta competitiva dopo gli ottimi risultati del 55° Trofeo Sette Colli e numerosa anche se orfana, a causa d'infortuni di tre pedine importanti (Detti, Martinenghi, Di Pietro), siano conferma ed esperienza", ha detto il direttore tecnico azzurro, Cesare Butini.

"Conferma da parte dei nostri atleti piu' rappresentativi (Paltrinieri, Dotto, Scozzoli, Codia, Rivolta, Quadarella, Bianchi, Pizzini) che devono mantenere le loro posizioni di leader del movimento europeo; conferma del trend di crescita da parte di quegli atleti giovani e meno (Sabbioni, Cusinato, Panziera, Miressi, Acerenza, Castiglioni, Di Liddo, Vergani), che hanno ben figurato nella stagione invernale e che devono consolidare la loro posizione in chiave continentale guardando pero' con ambizione al panorama mondiale. Esperienza per gli atleti che fanno parte della 'pattuglia millenium' (Ceccon, Burdisso, Pirovano), ai quali aggiungerei il giovane ranista Pinzuti", ha aggiunto Butini.

"Gli europei sono importanti anche per i nostri progetti di staffetta. Osservate speciali saranno la staffetta veloce maschile e le due miste, mentre la 4x200 stile libero maschile e la 4x100 stile libero femminile devono tornare ai livelli a cui ci hanno abituato nel passato. Sara' un campionato europeo molto competitivo dove sono sicuro che la nostra squadra dara' come sempre il massimo impegno, al fine di mantenere alta la tradizione che vede l'Italia nazione protagonista in Europa", ha concluso il dt della Nazionale azzurra. (In collaborazione con Italpress)