Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Golf: PGA Championship n.100, Molinari sogna da star

Vai alla versione integrale
© AFPS
Al Bellerive ultimo Major stagione.Da Thomas a Woods tutti i big

TORINO - L'appuntamento con la gloria per l'ultimo major della stagione. E' sfida tra i numero uno del golf al PGA Championship (9-12 agosto): sul green del Bellerive Country Club di St. Louis (Missouri, Stati Uniti) i big mondiali vanno a caccia del colpo nella 100/a edizione di uno dei 4 tornei del Grande Slam. In palio la leadership mondiale, occupata ancora da Dustin Johnson, ma anche l'ultima possibilità (per i giocatori americani) di conquistare un posto per la Ryder Cup di Parigi (28-30 settembre) senza passare per le 4 wild card a disposizione del capitano Jim Furyk. Dopo il successo nel WGC-Bridgestone Invitational Justin Thomas, campione in carica, partirà con i favori del pronostico. "Sono carico e desideroso di scendere in campo - ha detto il fuoriclasse statunitense -. La vittoria nel WGC mi ha dato serenità e convinzione". Dal 1980 solamente due giocatori, Tiger Woods (2007) e Rory McIlroy (2014), si sono aggiudicati la mitica Wanamaker Trophy. "Sarà affascinante duellare con Woods - ha aggiunto Thomas -. Fin da quando ero un bambino è sempre stato il mio esempio. Mi ha motivato ad arrivare fin qui".

Nel field tutto il meglio del golf mondiale. Con Francesco Molinari che dopo l'impresa all'Open Championship (primo italiano a vincere un Major) sogna uno storico bis. L'azzurro vuole vendicare il 2/o posto dello scorso anno, quando solo un ultimo round show di Thomas gli ha negato la gioia di trionfare nello speciale totneo. Grande attesa anche per Woods, che a 17 anni dall'ultima volta torna al Bellerive per dare la caccia all'80/a vittoria in carriera (sarebbe la prima dal 2013) ed eguagliare il record di Jack Nicklaus e Walter Hagen, che con 5 vittorie a testa detengono il primato del torneo. "Ci proverò in ogni modo - assicura 'Th Big Cat' -. Approfitterò in queste ore di conoscere i segreti dei green e tutte le insidie che può procurare il campo".

Tra i grandi favoriti c'è anche Johnson. Il n.1 del world ranking è reduce da un successo nel RBC Canadian Open (PGA Tour) e da una medaglia di bronzo nel WGC-Bridgestone. Mentre Jordan Spieth, uno dei big più in difficoltà del momento, dopo aver vinto il Masters, lo Us Open e l'Open Championship, proverà a completare il Grande Slam per unirsi a una lista di leggende del golf mondiale che include Woods, Nicklaus, Gene Sarazen, Gary Player e Ben Hogan. "Proverò a sfruttare ogni minima possibilità - garantisce Spieth - anche se non sarà certo facile". Sorteggi stellari per i primi due round della rassegna. Con Woods affiancato a McIlroy e Thomas. E Molinari a numeri uno come Brooks Koepka e Patrick Reed. Interessante il duello tra Justin Rose (che rientra dopo un infortunio alla spalla per inseguire la leadership mondiale), Spieth e Jon Rahm.

Oltre a quello tra Phil Mickelson, Keegan Bradley e Jason Day. Ultima chance per la qualificazione automatica alla Ryder per gli americani. Solo Johnson, Koepka, Thomas e Reed sono già certi di un posto per Parigi. Con Bubba Watson e Spieth sicuri di farcela. Le posizioni più precarie sono quelle di Rickie Fowler e Webb Simpson, attualmente in 7/a e 8/a posizione. Che dovranno guardarsi le spalle da Mickelson e Bryson DeChambeau.