Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Vasco Rossi, è il grande giorno: inizia il tour 2018 a Torino

Vai alla versione integrale
Uno show che, in esclusiva per Tuttosport, aveva già anticipato quale il più potente del mondo. E le premesse sembrano dare ragione al rocker di Zocca.

TORINO - V-day, è il grande giorno: inizia ufficialmente questa sera il tour di Vasco Rossi 2018. Il Vasco non stop tour. c'è stata la data zero a Milano, ma solo oggi formalmente inizierà il nuovo show. Uno show che Vasco Rossi, in esclusiva per Tuttosport, aveva già anticipato quale il più potente del mondo. E le premesse sembrano dare ragione al rocker di Zocca. Il palco sarà enorme: 70 metri di larghezza, 22 di altezza, 19 di profondità. 600 metri quadrati in totale di video (90 metri fissi e gli altri in movimento). E ancora, 50 sorgenti laser, 24 punti fiamma di 10 metri di altezza. Un autentico spettacolo insomma, che sarà garantito oltre che da Vasco e la sua band da oltre 230 persone al seguito. La scaletta e già definita. Come d'abitudine non mancheranno i grandi classici ma saranno intervallati da canzoni che Vasco non fa da parecchio tempo. l'inizio sarà dirompente: si parte con "cosa succede in città", un brano del 1985, rivisitato. Non mancheranno i momenti metal e le sorprese, che Vasco Rossi - per la prima volta insieme con il nuovo direttore artistico Vince Pastano, "ma con lo spirito dello scomparso Guido Elmi" - nel cuore, non ho paura di riservare ai suoi fan.

A Torino è già fermento dalla mattina. Ci sono dei fan di Vasco che hanno passato la notte vicino allo stadio Grande Torino, solitamente teatro delle partite dei granata, ma per due giorni casa del Blasco. Inutile dire che la doppia data torinese è sold out: gente arrivata da tutte le parti di Italia e non soltanto. Due ragazze in arrivo dalla Svizzera: "Di solito andiamo a Milano, Ma va bene anche a Torino. Basta esserci: noi, in Svizzera, con Vasco Rossi abbiamo imparato l'italiano". Altri ragazzi da Milano: "abbiamo perso il conto dei concerti di Vasco, il bello è chel'ultimo, in quanto ad emozioni, vale come il primo". E ancora, più o meno giovani. Alla bancarella del merchandising scorgiamo una famiglia che sta comprando un body per la bimba: c'è scritto "il mio primo concerto", la bimba ha due anni, la mamma Nicole ci spiega che in realtà un Vasco live l'ha già orecchiato dal pancione...