Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Rugby: Sei Nazioni, tutti i numeri dell'Italia 

Vai alla versione integrale
© Getty Images
Alla vigilia dell'esordio allo stadio Olimpico di Roma il capitano Sergio Parisse: «Dobbiamo essere competitivi. Non faremo regali 

TORINO - Diciotto anni di passione, tra soddisfazioni (poche) e dispiaceri agonistici: la partecipazione dell'Italia al Sei Nazioni raggiunge domani (domanica 4 febbraio), con la prima sfida ai maestri inglesi, quota 19 edizioni. Ecco un prontuario dei numeri che hanno caratterizzato la presenza degli azzurri nel torneo più antico del mondo del rugby.

I NUMERI: Partite giocate: 90 - Partite vinte: 12 - Partite pareggiate: 1 - Partite perse: 77 - Percentuale vittorie: 13,33% - Vittorie contro Inghilterra: 0 - Vittorie contro Francia: 2 - Vittorie contro Irlanda: 1 - Vittorie contro Galles: 2 - Vittorie contro Scozia: 7 - Punti segnati: 1.289 - Punti subiti: 2.884 - Media punti fatti a partita: 14,32 - Media punti incassati a partita: 32,04 - Mete realizzate: 111 (media 1,23 a partita) - Mete incassate: 340 (media 3,77 a partita) - 'Cucchiai di legno' (ultimo posto): 12 su 18 partecipazioni - 'Whitewash' (ultimo posto a zero punti): 7 su 18 edizioni - Ultima vittoria: Scozia-Italia 19-22 (28 febbraio 2015) - Ultima sconfitta: Scozia-Italia 29-0 (18 marzo 2017) - Peggiore sconfitta interna: Italia-Irlanda 10-63 (2017) - Peggiore sconfitta esterna: Inghilterra-Italia 80-23 (2001) - Peggior differenza punti: -151 (2017; 50 fatti, 201 subiti) - A questo va aggiunto il 'filotto' di sconfitte, 15 su 15, incassate nel 2017 fra 6 Nazioni, 6 Nazioni under 20 e 6 Nazioni donne. - Posizione Italia nel ranking mondiale: 14/a a fine 2017.

PARISSE - «Dobbiamo essere competitivi e tenere in difficoltà e sotto pressione chiunque. Non è facile ma è stimolante. Sappiamo che domani con l'Inghilterra, che giustamente vedono tutti come favorita, sarà per noi una partita bella da giocare: non vogliamo regalare nulla in campo. Con il massimo rispetto vogliamo cominciare bene questo Sei Nazioni, perché farlo ti da' fiducia per affrontare le prossime partite con uno spirito diverso». Lo dice il capitano della nazionale italiana di rugby, Sergio Parisse (domani 130 caps), nel corso della conferenza stampa di vigilia dell'esordio degli azzurri al torneo. «Nei test match di novembre abbiamo fatto cose molto buone ma anche pochi punti. Dobbiamo prendere più rischi, cercare di tenere di più il possesso del pallone e cercare di segnare punti», ha aggiunto Parisse. Presente in conferenza anche Alessandro Zanni, che domani taglia il traguardo delle 100 presenze in Nazionale: «Sensazione fantastica - ha detto la terza linea azzurra - Sono stato purtroppo lontano due anni per vari infortuni, riabbracciare la nazionale in questo 6 Nazioni è qualcosa di meraviglioso. Non vedo l'ora che venga la partita di domani per rivestire la maglia azzurra».

Sei Nazioni, la presentazione ufficiale a Londra