Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Juventus, mercato e Mondiale: Alex Sandro, muoviti! 

Vai alla versione integrale
© Juventus FC via Getty Images
Le scorie di un'estate travagliata si fanno sentire, il brasiliano deve svoltare. La sosta invernale può aiutarlo

TORINO - Se è vero che quando scocca la scintilla due cuori si sincronizzano, i battiti della Juventus e di Alex Sandro da qualche mese a questa parte non stanno viaggiando esattamente all'unisono. Le scorie di un'estate travagliata, condizionata dalle sirene ammaliatrici della Premier League, hanno contaminato le prestazioni del terzino brasiliano. E, di riflesso, la serenità del rapporto tra le parti. La sosta invernale è giunta in soccorso per ossigenare la situazione, attesa però adesso ad un punto di svolta definitivo. In un intreccio di dinamiche per nulla semplice da districare: tra il rendimento in bianconero ed il richiamo delle voci di mercato, infatti, aleggia sullo sfondo l'appuntamento non certo secondario per il 26enne di Catanduva con un Mondiale di Russia 2018 da vivere con i panni del grande protagonista in casacca carioca.

Il tuo browser non supporta questo video

Juventus, spunta un altro nome dal Portogallo

Alex Sandro deve convincere Allegri

Tutti affluenti che confluiscono ad una foce comune, alimentata da quell'impennata nel rendimento in campo che ormai da inizio stagione in società attendono con grande trepidazione. Ma che, a conti fatti, ancora non è avvenuta. E che ha portato in pochi mesi Alex Sandro dall'etichetta di papabile miglior interprete al mondo nel suo ruolo all'aperto ballottaggio con il pimpante Asamoah ammirato nella seconda parte di 2017. L'inedito break di gennaio, allora, deve rappresentare per il brasiliano il turning point di una stagione che non ha inaugurato sotto i migliori auspici e che finora non ha rispettato le ambiziose aspettative della vigilia. Per riconquistare senza indugi nella testa di Massimiliano Allegri quella titolarità sulla fascia sinistra che sembrava medaglia appuntata al petto piuttosto scontata per l'ex Porto.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola