Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Nevs 9-3, l'elettrica nata dalle ceneri Saab

Vai alla versione integrale
Lo storico marchio svedese è diventato di proprietà cinese: dal 208 arriva sul mercato la prima elettrica

ROMA – Chi ama le auto conosce Saab, marchio svedese dalla storia tanto importante quanto travagliata. Il marchio, come noto, è tuttora vivo, ma solo per il settore aeronautico. Saab Automobile è stato acquisito da una holding cinese nel 2012, che ha creato la NEVS, National Electric Vehicle Sweden. Società svedese, come svela il nome, con l’ambizione di divenire un player di primo piano nella mobilità elettrica in piena espansione. 

Partendo dalla Nevs 9-3, erede a zero emissioni della Saab 9-3, i cui primi esemplari si preparano a uscire dalla linea di produzione dello stabilimento di Trollhättan, in Svezia, che ha una attuale capacità di 50 mila veicoli all’anno. Ma Nevs pensa in grande e l’obiettivo è produrre, in una seconda fase, 220 mila vetture elettriche ogni 12 mesi, commercializzando tre diversi modelli elettrici. Dopo la 9-3 verranno infatti sviluppati nuovi veicoli a zero emissioni in collaborazione con DiDi Chuxing, colosso del car sharing cinese. L’obiettivo è infatti entrare nel mercato della mobilità alternativa e Nevs afferma di aver già ricevuto 300 mila ordini sul mercato cinese da parte di operatori di car sharing.