Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Le 10 auto più veloci del mondo

Vai alla versione integrale
Dalla Ferrari alla Bugatti, passando per le esotiche Hennessey e Koenigsegg. Velocità minima? Oltre 340 km/h...

1 Bugatti Chiron

Erede della Bugatti Veyron, la Chiron è stata presentata al Salone dell'Auto di Ginevra del 2016 destando subito l'interesse della folla di appassionati accorsi nel paese elvetico per i suoi numeri da capogiro: accelerazione da 0 a 100 orari in 2,5 secondi e velocità massima (limitata elettronicamente) pari a 420 km/h, grazie ai 1.500 cavalli di potenza e 1.600 Nm di coppia massima del motore quadriturbo W16, non ibrido, da otto litri.

 

Per raggiungere la velocità massima gli ingegneri hanno pensato di fornire una seconda chiave, il cui nome è tutto un programma, Speed Key, inserita all'interno di un blocco di alluminio posto sul lato guida vicino al sedile, da sbloccare all'occorrenza. La produzione della Bugatti Chiron è iniziata alla fine del 2016, con solo 500 unità previste per la vendita che, al prezzo base, sfiora i 2,4 milioni di euro.

 

2 Ferrari "LaFerrari"

Prodotta in 499 esemplari, tutti venduti prima della sua presentazione ufficiale avvenuta al Salone dell'Auto di Ginevra nel marzo del 2013, l'edizione limitata "LaFerrari", la "rossa" con le migliori prestazioni su strada mai prodotta, capace di sprintare da 0 a 100 km/h in meno di 3 secondi e di superare la velocità di 350 km/h in poco più di 15 secondi. Tutto ciò grazie al motore termico V12 da 800 cavalli unito a quello elettrico da 120 Kw (163 CV), per un totale di 960 CV di pura potenza.

 

Il sistema HY-KERS, perfezionato sulle piste di Formula 1, permette ai due motori di integrarsi e sincronizzarsi alla perfezione, sfruttando in modo continuo e senza perdita alcuna i vantaggi di tutti e due i sistemi propulsori. Dal punto di vista del design "LaFerrari" mostra linee del tutto nuove rispetto al passato, non "rubando" nulla a modelli precedenti, ma al contempo né l'aerodinamicità, né la meccanica e né la termica della vettura ne hanno risentito.

 

3 Jaguar XJ220

La Jaguar XJ220 si è fregiata del titolo di "auto più veloce del mondo" nel lontano 1992 e rappresenta un modello d'auto rimasto nei cuori di moltissimi appassionati del settore, sia per prestazioni che per estetica e caratteristiche. La genesi della XJ220 è stata a dir poco travagliata. Nel 1988 viene esposto il prototipo con motore V12 e trazione integrale. Tre anni dopo, nel 1991, Jaguar la presenta con un propulsore di tipo V6 e trazione posteriore. Tali scelte, più che per necessità di riduzione del peso, come vennero giustificate dal team di sviluppo, furono obbligate dalla situazione finanziaria disastrosa della compagnia.

 

Basti pensare che gli ingegneri al lavoro sulla XJ220 portarono avanti il progetto a titolo gratuito e fuori dall'orario di lavoro. Come spesso accade in queste situazioni, ne venne fuori una supercar sensazionale per quei tempi, in grado di raggiungere la velocità massima di 354 km/h e vincere, nel 1993, una delle gare più celebri e prestigiose al mondo, la 24 ore di LeMans (vittoria poi annullata per una irregolarità allo scarico).

 

4 McLaren P1

Simbolo del pragmatismo e dell'attenzione al dettaglio della casa automobilistica britannica McLaren, la P1, ideata e sviluppata come diretta rivale della Ferrari "LaFerrari", è un auto ibrida (motore termico V8 3.8 turbo da 737 cavalli e un propulsore elettrico da 179 cavalli, per un totale di 916 cavalli) che raggiunge una velocità massima di oltre 350 km/h (con limitazioni elettroniche), in grado di scattare da 0 a 100 km/h in soli 2,8 secondi e da 0 a 300 km/h in soli 16,5 secondi.

 

La monoscocca MonoCage, di cui è composto il telaio, pesa in totale solo 90 kg ed è completata da inserti in fibra di carbonio. Gli interni, anch'essi realizzati in gran parte in fibra di carbonio, sono caratterizzati da materiali di pregio e tecnologia all'avanguardia derivante direttamente dai modelli di Formula 1 della stessa casa britannica.

 

5 Porsche 918 Spyder

La potente Porsche 918 Spyder è stata la prima auto in versione ibrida prodotta dalla Porsche. Presentata al Salone dell'Automobile di Ginevra nel 2010, la 918 Spyder è stata annunciata definitivamente 3 anni dopo ad Atlanta. I motori progettati dalla casa tedesca, uno endotermico di tipo V8 da 608 cavalli, e due elettrici da 156 e 129 cavalli, sono posizionati sia anteriormente (elettrico da 129 cavalli) che posteriormente (termico ed elettrico) e assicurano una potenza totale di 893 cavalli.

 

Il risultato di questa combinazione è una velocità pari a 350 km/h, con uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 2,6 secondi e da 0 a 300 km/h in 19,9 secondi. La Porsche 918 Spyder è stata prodotta e venduta in 918 esemplari, la maggior parte dei quali destinati al mercato statunitense, al prezzo di 780 mila euro ciascuno.

 

6 Aston Martin One-77

L'Aston Martin One-77 è una vera e propria sportiva di razza, un'auto prestigiosa di una delle più importanti e note case automobilistiche al mondo. Presentata a Ginevra nel 2008 e nel 2009, la One-77 è contraddistinta da una monoscocca in fibra di carbonio coperta da una carrozzeria in alluminio.

 

La coupé della casa inglese monta un propulsore V12 aspirato da ben 760 cavalli in grado di assicurare i 354 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi. Esclusiva sin dalla fase di produzione, ne sono stati infatti previsti solo 77 esemplari, l'Aston Martin One-77 è costata ai suoi acquirenti circa 1.420.000 euro.

 

7 Lamborghini Aventador SV

Ascoltando il rumore del potente motore V12 (12 cilindri disposti a V) da 6,5 litri della Lamborghini Aventador SV sembra di essere in una pista di Formula 1 tanta è la sua potenza e la sua aggressività. Guardandola si rimane affascinati dal carattere con cui i progettisti della nota azienda italiana hanno ideato e assemblato le singole parti, la struttura monoscocca in fibra di carbonio e il motore da 750 cavalli posto nella parte posteriore.

 

Sensazionali i numeri: da 0 a 100 km/h in soli 2.8 secondi, da 0 a 200 km/h in 8.6 secondi e una velocità massima di oltre 350 km/h. In base alla preferenza del guidatore, la modalità di guida può essere modificata in Corsa, Sport e Strada, con conseguente risposta personalizzata del motore, del cambio, dell'assetto e della trazione integrale.

 

8 Pagani Huayra

Poche auto al mondo sono eleganti come la Pagani Huayra, secondo progetto portato a compimento dall'azienda modenese di Horacio Pagani dopo la Pagani Zonda. Il motore V12 da 6 litri biturbo, sviluppato dalla Mercedes-Benz, spinge la Huayra a 370 km/h grazie ai 700 cavalli (730 in configurazione hi-power) di cui è dotato. La cura per ogni minimo particolare è evidente dalla progettazione aerodinamica della carrozzeria.

 

La Pagani Huayra è infatti caratterizzata da quattro profili alari completamente mobili che si adattano alla velocità, all'accelerazione e all'angolo di sterzata assunti durante la guida per contrastare al meglio l'attrito con l'aria. A gestire il tutto è una centralina che rende il processo totalmente automatico. Un vero e proprio bolide high-tech venduto ad un prezzo base di 1.056.000 euro con optional che, messi insieme, superano abbondantemente il milione e mezzo di euro.

 

9 Hennessey Venom GT

La Hennessey Venom GT è un'auto paurosa. Velocità massima pari a 435,31 km/h e scatto da 0 a 100 km/h in soli 2,2 secondi. No, non siete al cinema davanti ad uno degli episodi della saga di Fast and Furious, questo prodigio della tecnologia e della follia ingegneristica umana esiste davvero e monta un motore V8 biturbo da 1244 cavalli!

 

Potenza e leggerezza hanno portato quest'auto ad infrangere il Guinness dei Primati nel record di accelerazione 0-300 km/h, ottenuti in soli 13,63 secondi. Naturalmente anche questa supercar è dedicata a pochi fortunati, visto il prezzo superiore al milione di euro.

 

10 Koenigsegg One:1

Abbiamo lasciato alla fine la megacar Koenigsegg One:1, una delle auto più veloci al mondo, 450 km/h di punta, grazie al motore TwinTurbo V8 5.0 da 1341 cavalli. Parte del nome stesso, One:1, sta indicare quanto sia potente, visto che, in base al rapporto cavalli:peso totale, ogni cavallo deve spingere solo 1 kg.

 

In soli venti secondi questa vettura sportiva prodotta dall'azienda automobilistica svedese Koenigsegg e presentata al Salone dell'Auto di Ginevra nel 2014, effettua uno scatto da 0 a 400 km/h. Al mondo ne esistono solo sette esemplari e il prezzo di ognuno di essi si aggira intorno ai 2 milioni e mezzo di euro.