Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Volvo XC40, la svedese su misura per l'Europa

Vai alla versione integrale

La SUV compatta svedese punta a ringiovanire il marchio, con uno stile personale, dotazioni tecnologiche al top e tanta praticità

ROMA - Dopo la mastodontica XC90 e a grande XC60, ecco la XC40, ovvero il SUV medio con cui Volvo intende fare un altro passo in avanti in termine di penetrazione nel mercato, soprattutto in quello europeo che apprezza particolarmente questo genere di auto. I 4,42 metri di lunghezza non spaventano nel traffico cittadino e portano in dote tutto lo spazio necessario a quella che è una prima auto per tutta la famiglia. La nuova piattaforma CMA ha consentito un ottimo sfruttamento degli spazi e farà da base a tutte le future Volvo compatte (serie 40) e anche ad alcuni nuovi modelli della Geely.

La Volvo XC40 è già in vendita, anche se per ora solo nelle versioni top di gamma benzina e diesel, entrambe con trazione integrale e cambio automatico a otto rapproti. La XC40 T5 che è un 2.0 turbobenzina da 250 CV costa 44.120 euro, mentre la D4 che è un turbodiesel 2 litri da 190 CV parte da 43.320 negli allestimenti Momentum, mentre per i più esclusivi R-Design occorrono 3.200 euro in più. Nel corso del 2018, poi, arriveranno anche le motorizzazioni meno potenti e le due ruote motrici, con il prezzo di attacco che sarà quello della D3 da 150 CV, prezzata a circa 32.000 euro.

Le prime consegne di tutte le Volvo XC40, in ogni caso, inizieranno con i primi giorni nel 2018 dopo che sarà andata a regime la produzione nell'impianto belga di Ghent. Secondo Volvo la XC40 è un modello pensato per un pubblico più giovane rispetto alla media dei modelli in gamma e infatti molte soluzioni, soprattutto all'interno, sono votate alla massima praticità come i grandi vani nelle portiere o il cestino per i rifiuti nella consolle centrale. La strumentazione, invece, è su un display digitale da 12,3 pollici mentre il touchscreen verticale del sistema di infotainment ne misura 9.

Nel comparto tecnologico questa Volvo non teme sfide e per le dotazioni attinge a piene mani dalle disponibilità delle sorelle maggiori. Tanti sono i sistemi di assistenza alla guida avanzati, come l'assistente per il mantenimento corsia o per l'allontanamento dalla carreggiata; l'allarme per il traffico trasversale in retromarcia (con frenata automatica), le telecamere a 360 gradi e ovviamente il sistema di frenata autonoma di emergenza con riconoscimento dei pedoni. All'interno, infine, non mancano gadget di pregio come la ricarica wireless per gli smartphone o lo streaming musicale con Spotify. A proposito di musica, su questa Volvo le casse non sono a vista ma il suono viene diffuso dalle bocchette di aerazione.

Novità anche dal punto di vista delle modalità di acquisto con il debutto di Care by Volvo, un pacchetto di soluzioni innovative con potenzialità tutte da scoprire. E' una sorta di abbonamento che dura 24 mesi e che permette di avere un'auto nuova ogni due anni, includendo qualsiasi spesa (carburante a parte) nel costo della vettura. A questo, a seconda dei Paesi, si aggiungeranno una serie di servizi digitali, come il ritiro e riconsegna della vettura come il rifornimento di carburante, il lavaggio dell’auto, il prelievo dell’auto per assistenza tecnica e il recapito alla vettura degli acquisti fatti online.


 

 


 

Volvo XC40 2018, immagini