Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Sellaronda Hero MTB: segui la differita dalle 14:30

Vai alla versione integrale
Dalle 14:30 di sabato 17 giugno, la differita della sfida delle “ruote grasse” più impegnativa del calendario 2017

Le iscrizioni sono chiuse, il sole splende sulle Dolomiti e i concorrenti sono arrivati in Sudtirol: tutto è pronto per la partenza della Sellaronda Hero Marathon 2017, ottava edizione della maratona di mountain bike più dura e suggestiva del mondo. Due percorsi possibili tra cui scegliere, 86 e 60 km, sette categorie tra uomini e donne, agonisti e cicloamatori, 4017 partecipanti che sabato mattina si daranno battaglia su un tracciato durissimo con ben quattro picchi scalare. I circuiti, con partenza e arrivo entrambi a Selva Gardena, avranno rispettivamente 4500 e 3200 metri di dislivello e comprendono anche per il Passo Pordoi, una delle salite leggendarie del Giro d’Italia.

LA GARA – La Sellaronda ha meno di 10 anni di vita, ma è già una tappa fissa delle MTB World Series organizzate dalla Unione ciclistica internazionale (Uci). Nel 2015, su questo tracciato, si sono svolti i Campionati del mondo della specialità. Nata nel 2010, la gara ha già decuplicato gli iscritti annuali costringendo l’organizzazione a mettere un limite al numero dei contendenti: alla prima edizione hanno partecipato 400 ciclisti, ora gareggiano regolarmente circa 4000 atleti. Particolare è il fatto che la Hero, società gestisce la corsa, abbia deciso di fissare il tetto massimo di partecipanti a 4000 più il numero dell’anno in corso (quest’anno, per esempio, saranno 4000 più 17). La novità della stagione è che la Sellaronda sarà la prima tappa della neonata MTB Alpine Cup, circuito di quattro gare che si svolgeranno, quest’estate, tra le montagne di Italia, Francia e Svizzera.

I FAVORITI – Tra gli uomini elite saranno presenti tutti e tre gli atleti che sono saliti sul podio nel 2016: il colombiano Leonardo Paez, il tedesco Markus Kaufmann e l’italiano Daniele Menessi. Anche quest’anno sarà proprio Paez il favorito, nonostante, per sua stessa ammissione, non sia al top della forma: il colombiano, infatti, ha vinto quattro delle sette edizioni fin qui disputate. Gli altri italiani specialisti delle maratone che saranno in gara, oltre a Menessi, sono Juri Ragnoli, Luca Ronchi, Christian Comminelli e Tony Longo. Nella categoria femminile proverà a tornare sul gradino più alto del podio la tedesca Katrin Schwing, vincitrice della seconda e terza edizione della corsa. Tra le altre favorite ci sono la polacca Michalina Ziolkowska, seconda nel 2014 nel 2016, e Maria Cristina Nisi, terza lo scorso anno. Le altre italiane più indiziate per competere per le prime posizioni sono Annabella Stropparo ed Elena Gaddoni.

La differita sarà trasmessa dalle 14:30 di sabato 17 giugno sul sito tuttosport.com, su www.pmgsport.it e sulla pagina Facebook PMG Sport.

(In collaborazione con PMG Sport/Adriano Di Blasi)