Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Insulti a Benatia, la Rai replica alla Juventus

Vai alla versione integrale
L'azienda fa sapere di essere estranea ai fatti: «Abbiamo messo in moto tutte le verifiche del caso per individuare il responsabile dell'accaduto»

TORINO - Gli insulti razzisti a Benatia, in diretta televisiva, stanno infiammando i rapporti tra la Juventus e la Rai. L'azienda televisiva, dopo il comunicato del club e le accuse dei tifosi, si è difesa dicendosi estranea a quel "Stai zitto, marocchino di m...". La Rai ha fatto sapere che nessuno dei suoi dipendenti ha pronunciato la frase razzista: «La Rai è dispiaciuta per il deplorevole episodio di razzismo che ha coinvolto Benatia durante la trasmissione Calcio Champagne e che per fortuna non è stato accessibile ai telespettatori non essendo andato in onda. Rai ha messo in moto tutte le verifiche del caso per individuare il responsabile dell'accaduto e al momento gli approfondimenti tecnici istruiti portano a escludere - si legge nella nota - che a pronunciare le inaccettabili frasi possa essere stato un dipendente dell'azienda. La ricerca andrà avanti». La Juventus, dopo aver espresso solidarietà a Benatia, ha risposto alla Rai: «Confidiamo che le verifiche messe in atto da Raisport proseguano senza indulgere in alibi che tendono a minimizzare quanto accaduto o a distorcere i fatti».

Il tuo browser non supporta questo video

Benatia: «Insulti tragici e nessuno se ne assume le responsabilità!»

VIDEO - Bufera sulla Rai. Benatia insultato in tv: «Marocchino di m...»