Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Bentley Flying Spur S, una supercar a forma di limousine

Vai alla versione integrale

Sotto il cofano c’è il 6 litri W12 biturbo, potenziato fino a 635 CV e 820 Nm di coppia per scattare da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e volare a 325 km/h

ROMA - Come si possono conciliare le prestazioni di una supercar con il lusso e il comfort di una limousine? Facile, basta chiamarsi Bentley Flying Spur S, dove l’ultima lettera indica un upgrade di potenza rispetto alla versione di derivazione. Sotto il cofano c’è il 6 litri W12 biturbo, potenziato fino a 635 CV e 820 Nm di coppia (già a 2.000 giri), valori di assoluto rilievo che permettono alla berlina britannica di scattare da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e di raggiungere i 325 km/h di velocità massima. Tutto questo considerando una massa che sfiora le 2,5 tonnellate e la trazione integrale con ripartizione al 60% sul posteriore. Le sospensioni, ovviamente, sono state ricalibrate ma anche il sistema di controllo della stabilità, mentre i freni carboceramici sono un optional assolutamente consigliabile.

All’esterno sono i dettagli a fare la differenza, tutti di colore nero. In questa tinta sono realizzate le calotte degli specchietti, le cornici dei finestrini, dei fari e delle griglie anteriori. Completano il tutto i cerchi nero lucido da 21 pollici, degni delle più estreme realizzazioni tuning. Il tema scuro è ripreso all’interno, con gli inserti lucidi in fibra di carbonio su plancia e pannelli porta, insieme ai sedili con cuciture a contrasto. Arriverà sul mercato alla fine dell’anno, insieme con la personalizzazione praticamente totale del pacchetto Mulliner.

Bentley Flying Spur S: foto