Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

La FIBA non si ferma, Torino perde il Pre Olimpico?

Vai alla versione integrale

Dopo aver sospeso le Federazioni le cui squadre avevano aderito all'Eurolega, ora la minaccia di togliere l'organizzazione all'Italia e di impedire agli Azzurri di giocare il torneo che qualifica per Rio

ROMA - E’ precipitata nelle ultime ore la disputa che vede coinvolte la Federazione Internazionale (FIBA) e le Federazioni europee le cui squadre hanno aderito al progetto della nuova Euroleague disattendendo quindi la nuova Champions League che proprio la FIBA intende varare dalla prossima stagione. Tra le Federazioni nell'occhio del mirino c'è anche l’Italia, che dopo essere stata sospesa temporaneamente dalla partecipazione all’Europeo Maschile 2017, ora rischia di perdere l’organizzazione (e quindi la partecipazione) del Torneo Pre Olimpico di Torino (4-9 luglio); rischia anche Belgrado. La FIBA, infatti, ha chiesto alla Germania e alla Finlandia di sostituire eventualmente Italia e Serbia.

 LO SCENARIO - Nel prossimo weekend la FIBA sceglierà eventuali sedi alternative, per sostituire le Federazioni escluse: il 23 aprile, nel corso del board FIBA, dovrebbero essere prese tutte le decisioni in merito. Dal canto suo, la Federazione Italiana presieduta da Giovanni Petrucci ha le ore contate per tentare di convincere Reggio Emilia, Trento e Sassari a recedere dalla loro adesione a Euroleague. Non a caso nella sede federale di via Vitorchiano è stata convocata una riunione straordinaria con gli attuali vertici della Legabasket.