Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Mangiare cioccolato fondente fa bene alla salute

Vai alla versione integrale

Diversi studi scentifici hanno dimostrato le proprietà benefiche del "Cibo degli dei"

ROMA - Non sentitevi in colpa se a Pasqua avete mangiato un po' di cioccolata. Diversi studi scientifici hanno dimostrato le virtù e le proprietà benefiche di quello che viene chiamato "Il cibo degli Dei". L'importante però è scegliere quella giusta: la cioccolata che fa bene è quella fondente, almeno al 60%. Le quantità consigliate vanno dai 30 ai 50 grammi al giorno. A piccole dosi, i benefici ormai dimostrati sono tantissimi.

I BENEFICI - Innanzitutto la cioccolata è uno dei più potenti antidepressivi naturali che esistono, non soltanto per le sostanze contenute nel cacao e negli altri ingredienti in grado di far aumentare la produzione di endorfine e serotonina, ma anche per un aspetto psicologico: mangiare qualcosa che ci piace, con un sapore così buono, ci fa sentire coccolati e più felici. Inoltre il cioccolato fa bene al cuore: diversi studi hanno dimostrato che mangiarlo riduce in maniera consistente l'insorgere di malattie cardiovascolari e il rischio di ictus, soprattutto nelle donne. Un consumo regolare di cioccolato fondente aiuta a ridurre il colesterolo cattivo nel sangue e la pressione arteriosa. In più aiuta a combattere il diabete, per il suo basso indice glicemico che non fa alzare l'insulina. Fa bene anche alla pelle, dato che è ricco di flavonoidi e antiossidanti. Insomma ci sono solo lati positivi nel mangiarlo e in più non ingrassa, anzi aiuterebbe anche a perdere peso perché ha un potere saziante. Dov'è la fregatura? Qualche controindicazione c'è: chi soffre di gastrite, di reflusso o di disturbi all'intestino deve stare attento perché potrebbe avere un effetto irritante. Ma la vera fregatura è per chi ama il cioccolato al latte. Diversi studi hanno infatti dimostrato che tutti gli effetti positivi si azzerano con il cioccolato al latte, dato che i maggiori benefici sono dati dal cacao.


UOVO VEGAN - E i vegani come hanno festeggiato la Pasqua? Come tutti, a Roma è nato il primo uovo crudo, vegan e biologico, privo di lattosio e glutine, realizzato con cioccolato crudo proveniente dall'Ecuador dai pasticceri di Grezzo RawChocolate, pasticceria, cioccolateria e gelateria crudista fondata a Roma nel 2014. Il cioccolato crudo - ha sottolineato Nicola Salvi, general manager di Grezzo, alla presentazione della novità - è cinque volte più ricco di proprietà nutritive rispetto al cioccolato tradizionale. L'approccio crudista alla pasticceria stravolge tutte le basi classiche evitando l'uso di farina, latte, lieviti, uova e zucchero bianco e naturalmente senza cottura. Le fave di cacao, ovvero i semi del frutto del cacao, vengono inizialmente raccolte, lasciate fermentare e successivamente essiccate naturalmente in modo da mantenere inalterate tutte le sostanze benefiche del cacao. La sola essiccazione (sotto i 42 gradi) è un processo alternativo alla tostatura, attualmente utilizzata su ampia scala in commercio, che con la sua alta temperatura (oltre 170 gradi) distrugge gran parte del gusto autentico e delle proprietà benefiche del cacao. Per dolcificare viene utilizzato lo zucchero di cocco, non raffinato e senza conservanti, estratto dalla palma del cocco, ricco di vitamine e sali minerali oltre che di inulina, fibra che rallenta l'assorbimento del saccarosio e che attribuisce a questo zucchero un indice glicemico basso (solo 35) rendendolo adatto a chi vuole tenere sotto controllo la glicemia.